14 Commenti

Lavori su ponte sulla conca di
via Riglio verso la conclusione:
installati i semafori

Sono iniziate questa mattina, lunedì 20 gennaio, le operazioni per l’installazione dei semafori sul ponte sulla conca di via Riglio, vicino al campo di motocross. Il semaforo si era reso necessario dopo l’introduzione del senso unico alternato sul ponte in seguito alla realizzazione della pista ciclabile che fa parte del circuito sovraregionale ‘VenTo’. I lavori su questa parte di via Riglio stanno andando avanti a intermittenza dalla scorsa estate e hanno implicato il restringimento della carreggiata per le auto: il traffico è stato finora regolato da cartelli stradali, ma la posa dei semafori (non ancora funzionanti) era prevista fin dall’inizio per ragioni di sicurezza. Dovrebbe quindi essere quasi terminato il cantiere che si sta prolungando ormai da diversi mesi.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Gianluca

    L’ho detto più volte e lo ripeto: soldi spesi malissimo (da qualunque parte provengano).

  • Sbirulino19

    Ora ci vuole l’inaugurazione, qualcuno ci vuole che si prenda il merito di quest’opera essenziale…

  • paul

    👍

  • Abiff

    Voglio proprio vedere chi ha i coraggio di inaugurare questa deficentata.

  • Mirko

    Basito prorio

  • Piero

    I lavori sono stati fatti in calcestruzzo armato per impedire che chiunque possa ripristinare la situazione precedente. Allargare il marciapiede esistente di 30cm era condizione sufficiente al passaggio per qualsiasi ciclista. Portare tutto oltre un metro con un progetto da bunker atomico dimostra totale malafede nel futuro. Ma tranquillamente i loro nomi verranno incisi in quel cemento !

    • rebelot

      Ma non è possibile denunciare tutto questo? Dobbiamo sempre e solo subire?????????

  • Franco Ferrari

    Non solo è inutile, ma è anche pericoloso. Chi l’ha pensato sa che dalle nostre parti esiste la nebbia? Piazzare un bunker al centro della carreggiata, in curva, nella zona più nebbiosa della città è criminale. Possono mettere tutti i semafori che vogliono, ma quanti li rispetteranno? Sarebbe stato sufficiente allargare di 50 cm il marciapiedi e la cosa era fatta. Un manufatto che collega il nulla col niente.

    • Gianluca

      Quante volte io ed altri abbiamo evidenziato l’inutilità di una simile cattedrale…..eppure…
      Quando hanno in testa una cosa, così deve essere.

    • Abiff

      Concordo pienamente. Ma evidente siamo tutti troppo stupidi per capire quanto è saggio e ben realizzato questo manufatto.

  • Marengon

    Il progettista progetta e viene retribuito.
    Il Sindaco tace e viene retribuito.
    Il cremonese paga e pedala.
    Non funziona così? Fare nuova la città…

    • Abiff

      Se non fa un frontale su questo manufatto assurdo. Chissà se è a norma…

  • rebelot

    Ecco fatta l’ennesima VACCATA!!!

  • ciclo-pe

    Il manufatto che protegge il ciclista dai veicoli, ed erano tanti, che li procedevano a forte velocità ci starebbe anche se ci fosse una ciclabile prima e dopo. Il prima è un argine sterrato con vista sulle fumanti montagne di rifiuti d’acciaieria, il dopo è un pericoloso passaggio non protetto su via Riglio, vista Tamoil, fintanto che si arriva sul lungo Po. Qui va un po meglio sempre che non ci sia una gara di Motocross con rumori e sapori tipici del Parco del Po e del Morbasco.