2 Commenti

La truffa dei diamanti:
ecco tutte le modalità di
restituzione delle pietre

Dalla settimana scorsa, come ha comunicato Eugenio Zanardi di Federconsumatori di Cremona e di Crema, il curatore del Fallimento Intermarket Diamond Business ha confermato le modalità di restituzione dei diamanti per quelle posizioni che sono già state esaminate dal Fallimento e per le quali, verificata la conformità della richiesta, la proprietà delle pietre e la custodia presso IDB, il giudice ha autorizzato la restituzione stessa.

Numerosi i cremonesi coinvolti nella cosiddetta ‘truffa dei diamanti’ acquistati da Intermaket Diamond Business, società fallita il 15 gennaio del 2019. Sono 19.000 i nomi di chi ha investito nei diamanti  della Idb e che chiedono la restituzione dei preziosi venduti agli sportelli bancari come investimento, ma a prezzi notevolmente superiori al loro valore.

Il curatore del Fallimento IDB ha comunicato che con riferimento alle domande di restituzione dei diamanti presentate davanti al tribunale di Milano, la consegna materiale delle pietre in custodia per coloro che hanno già ottenuto il provvedimento di restituzione emesso dal giudice delegato, avverrà a partire dal 3 marzo 2020 tramite la collaborazione delle banche presso le quali le pietre in restituzione potranno poi essere conservate. Per ottenere la restituzione delle pietre, i singoli proprietari dovranno compilare e sottoscrivere il modulo allegato dal Fallimento, con l’indicazione delle pietre in restituzione e la copia del documento d’identità. Tale documentazione dovrà essere presentata direttamente presso la banca, che si occuperà dell’invio al fallimento IDB. Si precisa che l’unico modulo per il quale potrà essere legittimamente richiesta la firma del cliente è esclusivamente la delega al ritiro delle pietre, unico documento predisposto dalla curatela fallimentare.
Si invita pertanto i proprietari delle pietre a valutare con particolare attenzione il contenuto di ulteriori modulistiche per le quali la banca dovesse eventualmente richiedere la firma del cliente.

Federconsumatori di Cremona e Crema si rende disponibile a prestare assistenza e consulenza nella predetta compilazione.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Acciaio Rapido

    Le banche, lascia fare a loro che pur di guadagnarci, vendono la tua anima al diavolo!

    • maurizio

      Le banche grazie al loro complottaggio hanno guadagnato milioni e milioni grazie a loro la gente si trova con un pugno di mosche in mano, anche perché quei diamanti sono invendibili. Le banche dovrebbero risarcirli tutti e vergognarsi per quello che hanno fatto contro i poveri risparmiatori.