Ultim'ora
Commenta

Vicenda Ponchielli, minoranza:
'E' ora che il sindaco
chiarisca la sua posizione'

“Sociorum concordia erexit”, è inciso sulla facciata neoclassica del teatro Ponchielli, ma di unione d’intenti nelle ultime settimane se ne vede ben poca. Dopo le esternazioni di alcuni membri del Cda in merito al futuro del teatro, arriva oggi una dura presa di posizione dei capigruppo di minoranza in Comune sulla questione del sovrintendente. In una interrogazione condivisa da  tutte le minoranze e firmata dai consiglieri Malvezzi, Ventura, Ceraso, Nolli, Zagni, si chiede che il sindaco, presidente di diritto della Fondazione che regge il teatro, chiarisca pubblicamente la sua posizione considerato che da circa sei anni presiede la Fondazione e che ha contribuito in modo determinante alla nomina della dottoressa Pagani e del dottor Rurale all’interno del nuovo Consiglio di Amministrazione. L’opposizione chiede che questo chiarimento venga fatto di fronte al Consiglio Comunale che, dal rinnovo amministrativo, non è mai stato coinvolto nelle azioni riguardanti il teatro, pur trattandosi di un importante istituzione culturale che ha sempre potuto contare sull’apporto dei soci fondatori e sostenitori oltre che di tanti cittadini.

L’interrogazione insinua il dubbio che l’avvicendamento della Sovrintendente Cauzzi – in cui mandato scade a fine anno e per la cui sostituzione è stata avviata una ricerca tramite società esterna – sia stato dettato da “azioni personalistiche”. “Il Sindaco – si chiedono i consiglieri  – fin dal suo insediamento come Presidente del CdA della Fondazione Ponchielli ha mai riscontrato problematiche legate al bilancio e alla gestione economica della Fondazione? Vi sono verbali delle adunanze dai quali risultino eventualmente suoi interventi in tal senso?”, una domanda che nasce dai contenuti della lettera del 12 maggio ai soci da parte dei consiglieri Andrea Rurale e Francesca Pagani in cui si evidenziavano carenze nella gestione del bilancio.

“Il Sindaco – si chiedono ancora i consiglieri –  ha mai espresso nel CdA della Fondazione Teatro Ponchielli un voto non favorevole rispetto alle proposte di bilancio preventivo e consuntivo da sottoporre all’Assemblea dei Soci?  Su quali presupposti il Sindaco ha votato nel CdA a favore dell’ultimo rinnovo dell’incarico di Sovrintendente alla dr.ssa Angela Cauzzi?” E infine, l’indiscrezione che circola da mesi  negli ambienti: “Corrispondono al vero le notizie riportate in premessa in base alle quali il regista Andrea Cigni sarebbe il successore di Angela Cauzzi? Come mai si sarebbe diffusa questa voce tanto da essere riportata a livello giornalistico come il vero motivo del mancato rinnovo dell’incarico all’attuale Sovrintendente?”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti