Ultim'ora
Commenta

Patto di collaborazione per
la manutenzione dei beni
comuni del Maristella

Rivalutare e rilanciare gli spazi pubblici, anche attraverso la partecipazione dei cittadini, per rispondere alla richiesta di vivibilità, benessere e sicurezza rientra tra le priorità dell’Amministrazione comunale. Il percorso intrapreso prosegue e una delle ultime tappe è il Patto di collaborazione denominato Quartiere Maristella – Bene Comune. Un gruppo spontaneo di anziani, che ha nel Centro Civico del Maristella il proprio punto di ritrovo, ha infatti proposto al Comune di prendersi cura sia della sede, sia delle aree verdi del quartiere attraverso piccoli interventi di pulizia e manutenzione, nonché di continuare l’attività di animazione insieme alle diverse realtà cittadine e della zona dove risiedono. All’Amministrazione comunale è stato chiesto di mettere a disposizione attrezzi e materiali, nonché di progettare e realizzare le diverse attività confrontandosi con i tecnici dei competenti Settori comunali.

Il Centro Quartieri e Beni Comuni ha individuato le modalità per accogliere le proposte avanzate attraverso un patto di collaborazione che permette di coinvolgere le persone, farle dialogare e lavorare insieme. In questo modo il Comune si pone come soggetto in grado di gestire e mettere a sistema contributi di natura diversa, nell’ottica della coprogettazione. Definito così in tutti i suoi aspetti, il Patto di collaborazione sarà formalizzato nelle prossime settimane con la sottoscrizione per conto del Comune della Dirigente del Settore Politiche Sociali Eugenia Grossi e per il Gruppo Anziani Maristella dei rappresentanti Gianprimo Tonani e Gianpietro Ricci.

“Nella nostra città è presente un radicato tessuto di volontariato vitale, attivo, strutturato ma anche informale, basato sul principio della sussidiarietà, come tutti abbiamo potuto constatare nel corso del difficile e drammatico periodo che abbiamo attraversato”, dichiara l’assessore alle Politiche della Partecipazione Rodolfo Bona che, ringraziando il Gruppo Anziani Maristella per il loro impegno, che aggiunge: “Partendo da questa realtà, sono stati promossi percorsi di condivisione, favorendo la creazione di alleanze e reti tra cittadini e istituzioni finalizzate a perseguire l’interesse generale. Da qui è nato il percorso che ha portato all’approvazione del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni urbani, perché è proprio nel lavoro quotidiano di tanti che si sviluppa un nuovo rapporto tra amministrazione ed abitanti. Non più soggetti distinti e contrapposti, ma alleati per la tutela dell’interesse di tutti, i cittadini sono coinvolti in prima persona nella gestione di beni che in questo modo diventano beni comuni: partecipare al fare, non solo al decidere. Il Patto di collaborazione Quartiere Maristella – Bene Comune è un ulteriore significativo tassello del percorso che si sta portando avanti”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti