Ultim'ora
6 Commenti

Degrado e manutenzione, Poli:
'Ricostruzione FI si scontra con
la realtà, investiti 10 milioni'

Dopo le accuse del Gruppo Consiliare di Cremona di Forza Italia in cui si sottolineava come alla città servisse un piano di manutenzione straordinaria per combattere il degrado (qui l’articolo completo), il capogruppo del Partito Democratico ha voluto replicare sottolineando come “la narrazione politica ad opera di Forza Italia di una Cremona poco attrattiva, scomoda per vivere e degradata si scontra con i dati di realtà, tutti verificabili”.

L’Amministrazione Comunale, afferma Poli, si è trovata ad affrontare sul piano della manutenzione della città “una situazione che era stata trascurata da troppi anni e per la quale ha investito molto in termini di impegno e di risorse economiche”. “Ci chiediamo – prosegue il capogruppo – dove fossero e cosa abbiano fatto gli attuali consiglieri di Forza Italia quando su queste partite erano al governo della città”.

Un esempio su tutti degli interventi dell’Amministrazione è “l’attenzione che è stata posta sul tema della sicurezza degli edifici scolastici”: Poli rimarca che sono stati eseguiti interventi per la rimozione dell’amianto, per la messa in sicurezza dei solai e si è avviata la diagnostica sull’antisismica. “Si tratta – aggiunge l’esponente dem – di interventi onerosi, complessi da gestire anche in relazione al calendario scolastico, magari non di visibilità mediatica, ma certamente importanti e non ulteriormente procrastinabili”.

Poli quindi conitnua: “Un altro esempio di intervento di manutenzione e cura della città è la riqualificazione della rete di illuminazione pubblica che sta cambiando e migliorando sia l’aspetto estetico sia l’efficienza energetica sia la sicurezza della città. Nel corso dei lavori si è verificato come anche su questo settore erano stati troppo a lungo trascurati interventi di manutenzione straordinaria che hanno portato a situazioni di criticità”.

“Ricordiamo – conclude il capogruppo Pd – inoltre gli altri interventi di riqualificazione e manutenzione degli edifici pubblici, dell’edilizia residenziale pubblica, della realizzazione di piste ciclabili e della manutenzione di strade e marciapiedi, della riqualificazione del quartiere San Felice. Ci sono dati di fatto e numeri che lo dimostrano: solo per citare l’ultimo, il bilancio consuntivo del 2019 certifica una spesa complessiva di investimenti pari a 10 milioni di euro”.

© Riproduzione riservata
Commenti