Commenta

Piscina, Zanacchi: 'Prorogata
sospensione presentazione
del progetto definitivo'

Dopo l’interrogazione dello scorso 10 luglio a firma del Consigliere Maria Vittoria Ceraso che riproponeva il tema degli accordi tra Sport Management e il Comune alla luce della sentenza del Consiglio di Stato che ha dato ragione al soggetto privato (qui l’articolo completo), l’assessore allo Sport Luca Zanacchi ha deciso di rispondere ripercorrendo tutte le tappe del percorso intrapreso dall’Amministrazione, non prima di aver sottolineato: “L’iter di approvazione del progetto definitivo si è di fatto riattivato dopo la sentenza del Consiglio di stato nella data del 21 aprile 2020”.

In ogni caso, sulla “base dei chiarimenti forniti (da SM, ndr), in data 24 luglio 2020 è stata organizzata una riunione con il gestore e i tecnici di entrambe le parti per poter definire i dettagli e le modalità di proseguo dell’iter di approvazione del progetto”. Un incontro al cui termine”si è deciso di prorogare la sospensione della presentazione del progetto definitivo per poter valutare nel dettaglio tutti gli aspetti emersi nel confronto con il gestore”. Tuttavia l’assessore spiega che sono previsti “altri momenti di confronto nella prima settimana e nella seconda settimana di agosto”, anche se in date ancora da definire.

“Dopo la sentenza – ha spiegato Zanacchi – del consiglio di stato si è operato con il gestore per riaprire la vasca convertibile, apertura avvenuta in data 28 giugno 2020. Lo scorso 11 maggio 2020,con il supporto dei tecnici dell’Ente abbiamo incontrato il gestore per iniziare a trattare i diversi temi relativi alla gestione delle piscine comunali. Contemporaneamente alle dinamiche legate alla riapertura della vasca convertibile si è operato per riattivare l’iter di verifica ed approvazione del progetto definitivo di intervento e riqualifica delle strutture”.

L’assessore allo sport ha quindi aggiunto: “La richiesta di aggiornamenti è stata quindi inviata via Pec al gestore in data 25 maggio 2020. Secondo i termini dettati dal contratto il gestore aveva tempo fino alla data del 15 giugno 2020 per integrare il progetto con eventuali aggiornamenti. In data 15 giugno gli uffici comunali hanno ricevuto il progetto aggiornato con termini di approvazione dello stesso entro la data del 1 luglio 2020. In data 25 giugno 2020 gli uffici preposti hanno proceduto ad un’analisi di quanto presentato. In data 30 giugno 2020 sono stati formalizzati via Pec dei quesiti con richiesta di chiarimenti su quanto presentato dal gestore. Chiarimenti che sarebbero dovuti arrivare all’Amministrazione entro il 20 luglio 2020 e che nella data indicata sono stati fatti pervenire all’Ente”.

Zanacchi infine chiarisce: “La convocazione della Commissione consiliare è certamente prevista in quanto assoluta volontà dell’Assessore allo Sport di coinvolgere e condividere con tutte le parti quanto verificato ma certamente verrà convocata nella seconda metà del mese di agosto, così da poter condividere tutti gli elementi certi emersi durante la fase di approfondimento e verifica del progetto presentato e quindi anche tutti i relativi step istituzionali e tecnici che dovranno essere rispettati da entrambe le parti”.

© Riproduzione riservata
Commenti