Ultim'ora
3 Commenti

Condannato a quattro anni
il ladro seriale di Soresina
Sarà espulso

E’ stato condannato a quattro anni di reclusione, Youssef Errobai, il 26enne di origini marocchine residente a Soresina arrestato lo scorso settembre dai carabinieri quale autore dei furti che da quasi 2 mesi imperversava per le vie di Soresina spaccando i vetri della autovetture per poi rubare quello che trovava all’interno. Il 26enne, che ha precedenti per rapina, ricettazione e lesioni personali, era difeso dall’avvocato Luigi Lupinacci. Al momento dell’arresto, il giovane che ha atteso il processo in carcere, si trovava nel trilocale dove è stata trovata parte della refurtiva. Oltre 40 le denunce presentate dai proprietari delle auto prese di mira. Non solo vetri rotti e furti nelle auto, ma anche furti all’interno di alcune cantine e in diverse abitazioni. Quando i militari avevano bussato alla porta della sua abitazione per effettuare la perquisizione, lui si era chiuso all’interno, tanto che per entrare i carabinieri erano stati costretti a forzare la porta. Lo avevano poi trovato nascosto all’interno di un armadio, in compagnia del suo cane. Recuperata gran parte della refurtiva: pc portatili, cellulari, ipad, utensili da lavoro, biciclette, orologi, abbigliamento e attrezzature per sport. L’imputato ha seguito l’udienza in collegamento dal carcere. Una volta espiata la pena sarà espulso.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti