Ultim'ora
14 Commenti

Fontana indignato: 'Lombardia
relegata in zona rossa
senza motivazione valida'

Non si fa attendere la risposta di Attilio Fontana all’ordinanza uscita in serata (e annunciata in tv dal premier Giuseppe Conte) del ministro Speranza che decreta quello che da giorni si intuiva già, ossia che tutta la Lombardia è ‘zona rossa’, quella soggetta alle maggiori limitazioni anti – Covid.

“Comunicare ai lombardi e alla Lombardia, all’ora di cena, che la nostra regione è relegata in fascia rossa senza una motivazione valida e credibile non solo è grave, ma inaccettabile”, afferma Fontana. “A rendere ancor più incomprensibile questa decisione del Governo, sono i dati attraverso i quali viene adottata: informazioni vecchie di dieci giorni che non tengono conto dell’attuale situazione epidemiologica”.  “Le richieste formulate dalla Regione Lombardia, ieri e oggi, dunque – conclude Fontana – non sono state neppure prese in considerazione. Uno schiaffo in faccia alla Lombardia e a tutti i lombardi. Un modo di comportarsi che la mia gente non merita”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti