Ultim'ora
3 Commenti

Protesta esercenti,
Galimberti: 'L'obiettivo
è preservare il Natale'

(foto Sessa)

Anche le istituzioni sono state presenti alla manifestazione degli esercenti in piazza, dove è stato metaforicamente celebrato il funerale delle attività commerciali cittadine. E tra queste non sono mancate voci dall’opposizione in consiglio comunale, come quella di Carlo Malvezzi  (Fi) che ha voluto “condividere il grido di dolore delle aziende. Penso che si sia passati da una logica del fare a quella del ristorare; ma questi sono azioni che ci portano indietro, che non hanno un’ottica di futuro. Il compito delle Istituzioni sia quello di garantire a persone che vogliono lavorare di poterlo fare” (l’intervento completo).

Ma dello stesso tenore anche le dichiarazioni di Paolo Carletti, presidente del Consiglio comunale di Cremona: “Sono assolutamente a fianco dei manifestanti, perché qui non si parla solo di salute pubblica ma anche di salute di una società. Ci sono categorie che sono state più penalizzate e questo porta a divisioni che possono mettere a rischio gli anticorpi democratici della nostra società”.

Ha preso la parola anche il sindaco di Castelverde, Graziella Locci, che ha portato il grido d’allarme del proprio paese, dove “ci sono ristoranti rinomati che sono un fiore all’occhiello per noi, e che ora stanno soffrendo”. La situazione è difficile anche dal punto di vista dell’amministrazione, che si trova “di fronte a nuove povertà. Persone che hanno sempre vissuto con grande dignità e che ora si trovano senza mezzi. E’ necessario che il Governo trovi un modo per aiutarle”.

L’ultimo a scendere in piazza e a prendere la parola è stato il sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, che ha risposto esprimendo ai ristoratori la propria solidarietà e ha voluto sottolineare quanto fatto dall’amministrazione per essere loro vicino. “”Quest’anno abbiamo fatto un intervento sulla Tari e sulla Cosp, e un altro intervento di sostegno da 310mila euro. Nei pacchetti ristori previsti dal Governo ci sono interventi anche sull’Imu. E dobbiamo tenere conto anche delle agevolazioni che vengono dal Governo e dalla Regione, che ha prodotto un pacchetto aggiuntivo”. Ma quei soldi, ha sottolineato il primo cittadino, “devono andare anche a sostegno delle attività sociali e delle povertà” (l’intervista completa).

Galimberti ha poi voluto ricordare l’importanza delle chiusure attuali, nell’ottica di poter tornare a lavorare il prima possibile. “L’obiettivo è quello di preservare il Natale, dove ci sono i principali elementi commerciali” ha evidenziato. “Per arrivare a questo risultato le restrizioni di adesso servono. In ogni caso questa settimana ci sarà un passaggio in Regione per cercare di capire che il trend positivo di questi giorni possa essere confermato”.

lb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti