Ultim'ora
11 Commenti

Vaccini antinfluenzali
inutilizzati per 10 mln in
Regione: fuori tempo massimo

Sarebbe addirittura uno spreco che supera i 10 milioni di euro quello determinato dal non utilizzo di quasi un milione di dosi di vaccini antinfluenzali acquistati dalla Regione Lombardia, rimasti nei frigoriferi delle Ats lombarde.

La denuncia – tanto più eclatante in quanto negli scorsi mesi tante persone si sono sentite dire dai medici di base e dall’Asst che le dosi non erano arrivate –  è stata resa nota dal consigliere regionale del Pd Samuele Astuti che ha conteggiato in 10.674.975 euro il valore delle dosi inutilizzate, un terzo del costo totale sostenuto dalla Regione quest’anno, 31.893.400 euro.

Solo pochi giorni fa alle scuole della provincia era arrivate una comunicazione della direzione generale dell’Ats Valpadana, datata 15 gennaio, che invitava le famiglie a recarsi dal proprio medico o dal pediatra per la somministrazione – per chi lo desiderasse – della vaccinazione con lo spray nasale, un tipo di vaccino che in Italia è utilizzato unicamente fino ai 18 anni.

Da quanto risulta ad Astuti, sono proprio le dosi di spray nasale Fluenz a rimanere ampiamente inutilizzate: 295mila sulle 410mila acquistate, per un valore che supera i 5 milioni di euro.

“In questa scellerata campagna – aggiunge Matteo Piloni –  è stato sprecato fino a dieci volte di più rispetto a quella di due anni fa. Non solo dunque un costo spropositato, ma anche un enorme spreco che si sarebbe potuto evitare, senza il ritardo accumulato e tutti gli errori commessi dalla giunta lombarda”. 

Giuliana Biagi

 

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti