Cronaca
Commenta

Tragedia Vacchelli: per i carabinieri
Hartik si è tuffato per aiutare Sakshi

I carabinieri attendono l’esito dell’autopsia per chiudere formalmente le indagini sulla morte di Sakshi Panesar e dell’amico Hartik Kumar Sharma, entrambi 18enni, residenti rispettivamente a Soncino e Gualtieri (RE). I corpi dei due giovani sono stati trovati ieri nel canale Vacchelli, nella zona tra San Bernardino e Vergonzana.

I militari hanno escluso da subito la pista del suicidio, propendendo per la disgrazia. Pare infatti che Sakshi sia caduta nel canale, forse mentre cercava di rinfrescarsi in seguito ad un pic-nic, e che l’amico si sia tuffato in acqua per tentare di salvarla. Se i due giovani si siano sentiti male a causa dell’acqua fredda, lo stabilirà l’autopsia, il cui esito dovrebbe arrivare entro la fine della settimana o all’inizio della prossima.

Intanto all’istituto Galilei, dove Sakshi studiava chimica, si sta valutando la possibilità di conferirle il diploma ad honorem. La ragazza avrebbe dovuto sostenere l’esame di Stato nei prossimi giorni. Sgomento e tristezza tra i suoi compagni di classe, che hanno deciso di leggere il lavoro della 18enne davanti alla commissione esaminatrice, in suo onore.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti