Cronaca
Commenta

Autosilo, Aem ci crede. Copertura
a nuovo e restyling imminente

Foto Sessa

220 posti e circa 180 abbonamenti; primo, secondo, e a volte terzo piano dove è quasi sempre difficile trovare un posto disponibile a fine giornata e in più, dallo scorso settembre, anche la terrazza del quinto piano rimessa a nuovo dopo un importante intervento sulla copertura. Stiamo parlando del parcheggio Massarotti, acquisito da Aem dieci anni fa e da sempre descritto come un flop, ma che negli ultimi mesi sembra vivere una nuova giovinezza, grazie alla presenza universitaria.

 Per questo la proprietà sta tornando ad investire sulla manutenzione e un vero e proprio restyling, come spiega il direttore generale di Aem Marco Pagliarini: “Abbiamo completato quest’anno l’impermeabilizzazione del tetto con rifacimento della pavimentazione; poi sarà inserito nel budget 2022 la riqualificazione interna il che vorrà dire potenziamento dell’illuminazione, tinteggiatura, sistemazione bagni  e locali di servizio. Si potrà poi prevedere una riqualificazione anche della facciata per dare maggior tono alla struttura”.

E’ previsto lo sgombero dei tre piani interrati, uno affittato alla Soprintendenza per custodire materiali relativi a piazza Marconi, gli altri  usati come archivio dal Tribunale: questo significherà altri 110 posti utilizzabili per il parcheggio. L’investimento sul Massarotti si spiega con la vicinanza al campus di Santa Monica e soprattutto con la ristrutturazione ormai data per certa della ex caserma Manfredini per farne la nuova sede del Politecnico. L’ingresso dell’autosilo sorge proprio a ridosso del cancello secondario della ex caserma, collocato lungo un’ideale linea retta che parte dall’ingresso principale del comparto, di fronte alla ex chiesa di san Carlo in via Bissolati. L’apertura di questo passaggio rappresenterà un ricucitura tra centro città e prima periferia, dando concretezza al vecchio e mai realizzato progetto del Parco dei Monasteri.

“Più che a un ritorno economico – afferma ancora Pagliarini –  puntiamo a dare un buon servizio alla cittadinanza e agli studenti. Già adesso stiamo riscontrando un aumento di utilizzo del parcheggio santa Tecla oltre che dello stesso Massarotti. Il futuro della ex caserma Manfredini diventa fondamentale anche per l’autosilo”.

Un autosilo, come detto, a lungo negletto dai cremonesi, nonostante sia distante da piazza del Comune tanto quanto il Villa Glori, uno dei più redditizi parcheggi cittadini e nonostante rappresenti la soluzione più economica per parcheggiare in struttura: 4,50 euro in tutto se si lascia l’auto per l’intera giornata e abbonamenti che si aggirano sui 60 euro al mese. gbiagi

© Riproduzione riservata
Commenti