Ultim'ora
Commenta

Canile, stop alle convenzioni
decennali: la prossima
durerà solo due anni

Approvato dalla Giunta comunale cremonese lo schema di convenzione per la gestione del canile di via Casello. A breve uscirà il bando per individuare il nuovo gestore (attualmente è l'Associazione zoofili, in proroga) che avrà durata biennale dal 1 luglio 2016, rinnovabile per altri due anni. Finisce l'epoca degli affidamenti decennali.

Via libera dalla Giunta allo schema di convenzione per la gestione in forma associata del servizio di custodia e cura dei cani vaganti e randagi. Ora il testo sarà sottoposto alla competente Commissione consiliare per poi essere approvato dal Consiglio comunale.
Lo schema di convenzione dovrà essere approvato anche dai Consigli dei Comuni che hanno formalmente manifestato l’intenzione di continuare ad avvalersi del Comune di Cremona per l’organizzazione e la gestione delle procedure di gara per l’affidamento del servizio e la gestione delle attività connesse e finalizzate al contenimento del fenomeno del randagismo.

“Questo è un passaggio importante – dichiara l’Amministrazione comunale in un comunicato post Giunta – per arrivare all’emanazione del bando per l’affidamento del servizio. Stiamo infatti perfezionando il percorso per dotarci di una struttura idonea, oltre che a politiche che puntino alla maggiore adozione dei cani, riducendo il fenomeno del randagismo.”

La convenzione decennale per la gestione del canile di via Casello è infatti scaduta alla fine dell’anno e come noto il servizio viene gestito in regime di proroga. La struttura necessita di importanti interventi di riqualificazione per essere conforme alle indicazioni della normativa regionale. E’ stato quindi predisposto un bando di gara, che sarà pubblicato a breve, per l’affidamento della gestione del servizio per il periodo compreso tra il 1° luglio 2016 ed il 30 giugno 2018 con possibilità di rinnovo per ulteriori due anni, quindi sino al 2020.

Il bando pone particolare attenzione alla qualità della struttura, che sarà messa a disposizione dell’affidatario e alla gestione, nonchè al benessere degli ospiti ed alla promozione dell’affido. Inoltre dovrà essere posta particolare attenzione al recupero degli animali, garantendo la disponibilità di veterinari comportamentalisti, in modo da poter offrire a tutti gli ospiti della struttura la possibilità di essere adottati. Attualmente sono presenti nel canile comunale 74 animali.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti