3 Commenti

Cantiere via del Sale, prove
di cambio di segnaletica
anche in piazza Cadorna

Il primo giorno di senso unico in via del Sale non ha provocato problemi particolari alla viabilità in viale Po e dintorni, ma domani con la ripresa delle scuole potrebbero esserci rallentamenti. Una curiosità sul cantiere della ciclabile: la terra necessaria per ampliare il terrapieno dell'ultimo tratto di via di Sale, fino all'argine maestro, è stata prelevata dal parco Verdello del Boschetto, assecondando una richiesta dei residenti che era quella di eliminare alcuni ammassamenti.

Che fosse anche un test per studiare la viabilità del futuro nel comparto sud era già chiaro: la pista ciclabile di via del Sale, con il cantiere avviato da questa mattina, servirà all’amministrazione Galimberti anche per capire l’impatto sul traffico di via del Sale a senso unico, con direzione uscita dalla città.
Nell’ordinanza di cinque pagine emessa il 28 marzo scorso e che autorizza l’avvio del cantiere è prevista anche una modifica che riguarda via Giordano. Vengono infatti invertite le precedenze nel punto di immissione sulla rotonda di piazza Cadorna: attualmente sono gli automezzi che provengono da viale Po che devono fermarsi, mentre nei prossimi giorni (a seconda delle valutazioni dei tecnici comunali) dovrà fermarsi chi proviene da via Giordano.
La modifica non è ancora stata attuata, probabilmente lo sarà nei prossimi giorni. Da provvisoria durante il cantiere di via del Sale, potrebbe diventare definitiva se si riscontrasse che in questo modo si fluidifica il traffico di piazza Cadorna. Nelle ore di punta infatti, e con la segnaletica attuale, il segnale ‘dare la precedenza’ sulla rotatoria per chi proviene dal viale provoca lunghi incolonnamenti che spesso arrivano fino all’altezza di via della Ceramica e anche oltre. Questo è la regola tra le 7,45 e le 8 di mattina e tra le 17,30  e le 18,30.
La cosa potrebbe peggiorare con il previsto aumento di traffico sul viale, in entrata in città, dal momento che è stato istituito il senso unico in via del Sale.

LA PRIMA GIORNATA DI CANTIERE – Intanto oggi, come primo giorno di chiusura della strada, non ci sono stati particolari problemi, tranne qualche caso di automobilisti che hanno ignorato i numerosi cartelli stradali che segnalano il cantiere e vi si sono trovati in mezzo. In mattinata sul posto c’erano l’assessore Alessia Manfredini e il dirigente Marco Pagliarini insieme al comandante e al vicecomandante della polizia locale Sforza e Ferrari; nel pomeriggio, attorno alle 17,30, il funzionario Marco Granata. Domani è prevista una cabina di regia sul posto, insieme a tecnici ed operai dell’impresa, l’Immobiliare Raffaella. Sarà proprio domani il primo banco di prova, visto che riaprono le scuole dopo le feste di Pasqua. “Dei rallentamenti ci sono stati – spiega a fine giornata l’assessore Manfredini – in viale Po  e piazza Cadorna, erano previsti e ce li aspettavamo. La collaborazione della Polizia locale per regolare il traffico è determinante e continuerà anche nei prossimi giorni, come pure il monitoraggio dei tecnici della viabilità”. Una curiosità su cantiere: la terra necessaria per ampliare il terrapieno dell’ultimo tratto di via di Sale, fino all’argine maestro, è stata prelevata dal parco Verdello del Boschetto, assecondando una richiesta dei residenti che era quella di eliminare alcuni ammassamenti del terreno. Verificata la compatibilità dei materiali, è iniziato il trasporto dall’uno all’altro quartiere della città.

L’ORDINANZA – Nell’ordinanza firmata dal comandante della Municipale Pierluigi Sforza, sono contenute altre avvertenze per la concomitanza di eventi che si svolgeranno in zona nei prossimi mesi. Il 14 aprile in occasione della tradizionale festa indiana ‘Nagar Kirtan Bashaki’, dalle ore 14,00, “le occupazioni di cantiere presenti nel tratto di via Del Sale compreso da via Del Giordano a Via Portinari del Po, dovranno essere arretrate al fine di agevolare il passaggio della manifestazione, pur permanendo inalterati i provvedimenti riguardanti la variazione del senso di circolazione”. Il 6 maggio in occasione del Circuito del porto, via Del Sale “dovrà essere libera da aree di cantiere, ovvero, le occupazioni dovranno essere arretrate, in modo tale da consentire il ripristino del doppio senso di circolazione sulla via medesima”, con ripristino del senso unico termine della manifestazione. Anche in occasione dei fuochi d’artificio per San Pietro, l’area dovrà esser sgomberata dal cantiere.

g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Gianluca

    Stamane ore 7.58: fila di auto che teneva praticamente tutto il viale Po. Un agente a metà del viale (forse quello in corrispondenza della scuola) e basta. In piazza Cadorna dove si concentrava ovviamente il flusso del viale medesimo, di Via Massarotti e di Via Giordano: nessuno. Il consiglio: il traffico va monitorato e regolato quando c’è non quando ormai si è diradato. Inoltre i lavori della ciclabile andavano programmati da Giugno a Settembre in assenza di traffico scolastico.

    • Mirko

      Concordo pienamente, anche perché nei mesi estivi la città si svuota, specialmente ad agosto

  • Sorcio Verde

    Tanto si sa già che diventerà permanente, ci sarà un restringimento nei pressi del semaforo che porterà al senso unico. Come è stato fatto in via Brescia…