Commenta

Cremo, il giorno di Mogos e
Volpe. Rinaudo: 'Sul mercato
faremo ancora qualcosa'

E’ stato il giorno di Giacomo Volpe e Vasile Mogos che questa mattina, giovedì 2 agosto, sono stati presentati ufficialmente al ‘Centro Arvedi’ durante una conferenza stampa cui ha preso parte anche il ds Leandro Rinaudo. “Abbiamo inseguito Mogos per molto tempo – ha esordito Rinaudo – e lui ha voluto a tutti i costi venire a Cremona, nonostante avesse anche altre offerte. Ha qualità fisiche importanti, ma soprattutto è importante avere il fuoco dentro: lui e Volpe lo hanno e lo dimostreranno”. “Volpe – continua il ds – è un ragazzo che ha qualità importanti. Sono convinto che ogni giocatore debba sempre cercare di migliorare durante gli allenamenti, ma sono contento che sia qui e sicuro che possa darci una mano sia nel presente sia nel futuro”.

Il portiere, che si è augurato di avere una stagione “alla Allison”, ha spiegato: “E’ un passo avanti nella mia carriera, so che potrò dare una grossa mano alla squadra. So di non partire titolare, ma il mio obiettivo è quello di mettere in difficoltà l’allenatore, anche se tra noi portieri ci sarà competizione, ma sana: ci aiuteremo sempre e saremo uniti”. Anche il difensore romeno è carico: “Innanzitutto vorrei ringraziare la società, perché le cose si fanno in due. Col mister mi trovo bene, è un martello, ma deve essere così: lo fa per il bene della squadra e per tenerci sul pezzo, non per fare il ‘grandioso’”. “Darò il massimo – ha concluso Mogos – per raggiungere l’obiettivo comune, che è quello di fare bene. Poi io sono a disposizione della squadra, non mi interessa la posizione, giocherei anche in porta, ma certamente mi piace spingere sulla fascia”.

A margine, Rinaudo prima di soffermarsi sul mercato ha premesso: “Questo è un gruppo sano e dedito al lavoro e al sacrificio. Non so cosa faremo, ma credo che abbiamo qualità importanti e che dovremo scendere in campo con una ‘sana paura’, quella che ti fa giocare col coltello tra i denti e con la consapevolezza e l’umiltà di poter prendere schiaffi da chiunque. Chi indossa questa maglia gloriosa la deve meritare”. “Stiamo monitorando – conclude il dirigente grigiorosso – alcune situazioni, leggo dei nomi che mi piacerebbe portare a Cremona, ma bisogna vedere se ci sono le condizioni sportive e societarie per farlo”. Anche sul fronte uscite il mercato è tutt’altro che chiuso. “Voglio gente felice che sia fiera di vestire questi colori”, ha precisato Rinaudo. Di sicuro qualcosa si farà e il tassello principale dovrebbe essere un difensore di esperienza.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti