Commenta

Provinciali, depositate le liste
Confermata frattura nel centro
destra. Rossoni in pista con FI

Non ci sarà il simbolo di Forza Italia nella lista di centrodestra alle elezioni provinciali, che fa capo al commissario Massimiliano  Salini e a Carlo Malvezzi e che vede uniti sindaci consiglieri e assessori vicini all’europarlamentare, Udc e Area Popolare (che a sua volta aveva inglobato centristi e Ncd). D’altra parte anche i partiti del centrosinistra, Pd in testa, non hanno messo simboli nel loro schieramento “Insieme per il territorio”, preferendo puntare sul richiamo del presidente in carica, Davide Viola (che resterà in carica fino a fine mandato quale sindaco di Gadesco).

Non si sono sopite le divisioni interne a Forza Italia, inaspritesi dopo il commissariamento calato sulla gestione di Mino Jotta dalla segreteria nazionale di FI. Un auspicio a superare le divisioni era stato perorato dal portavoce dell’Udc Giuseppe Trespidi: “Se il centrodestra va avanti unito può rischiare di  vincere, diviso si propone per la sconfitta”, aveva detto qualche giorno fa quando sembrava che le due anime di FI potessero ricompattarsi. La lista per le provinciali si confronterà con quella di Lega, Fratelli d’Italia e degli ‘Amministratori di centrodestra’, un modo per pesare le forze in vista delle elezioni amministrative ed europee del 2019. Per il rinnovo del consiglio comunale di Cremona, l’elemento dirimente è la presenza della Lega, divenuto primo partito in città, che però non ha ancora individuato un possibile candidato sindaco e che  non vede di buon occhio l’eventuale candidatura di Malvezzi. A contrastare le due formazioni di centrodestra, quella di centrosinistra, che attualmente conta il maggior numero di amministratori in provincia e che esprime 6 consiglieri su 12.

Possibile che il ricompattamento del centrodestra avvenga sulle singole questioni che passeranno dal consiglio provinciale?  Su alcune questioni, come il dimensionamento scolastico, l’appartenenza territoriale ha contato più di quella politica, a non sempre è stato così. “Auspico sempre che alla fine si rinsavisca tutti e che ci sia una condivisione degli obiettivi”, chiosa Trespidi. g.b.

LISTA ‘AMMINISTRATORI DEL CENTRODESTRA’

Componente Lega: Mirco Poli, Sesto Cremonese;  Virgilio Uberti, Palazzo Pignano, Simone Agazzi, Motta Baluffi; Fausta Bombelli Vaiano; Giovanna Cammareri, Malagnino.

Componente Amministratori Centrodestra: Ferruccio Giovetti, Cremona; Simone Beretta, Crema; Elisabetta Faraoni, Cella dati; Mauro Demicheli, Sospiro; Sara Vagni, Sergnano.

Componente Fratelli d’Italia: Marcello Ventura, Cremona; Francesca Soldi, Pieve d’Olmi.

LISTA CENTRODESTRA PER CREMONA

Paola Biaggi, Trigolo; Silvia Bianchi, Solarolo Rainerio; Graziano Cominetti, Pescarolo; Giada Grandi, Drizzona; Luigi Guarneri, Bonemerse; Matteo Guerini Rocco, Credera Rubbiano; Massimo Mori, Casalmaggiore; Gian Mario Ogliari, Capralba; Sabrina Paulli, Izano; Giovanni Rossoni, Offanengo; Alberto Sisti, Castelvisconti; Veronica Valdameri, Pizzighettone.

I COMMENTI –  “Abbiamo intrapreso un percorso politico che ci vedrà protagonisti, da oggi verso le prossime elezioni amministrative: un progetto che si rivolge in primis a chi si riconosce nelle varie componenti del centro-destra, ma assolutamente aperto a chiunque voglia condividere i nostri obiettivi e scrivere assieme a noi i programmi amministrativi per  il nostro territorio” è il commento del commissario provinciale della Lega di Cremona, Fabio Grassani.
Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Stefano Foggetti: “portiamo la Destra e i suoi Valori all’interno di una lista forte e coesa, aperti a chiunque si voglia riconoscere nei nostri capisaldi storici e che abbia a cuore il bene di questa provincia. Un lavoro non facile, un percorso che richiederà impegno ma anche tanta passione e che ha già uno sguardo rivolto all’appuntamento amministrativo del prossimo anno”.
Soddisfatto Fabio Bertusi, tra i principali promotori del gruppo di amministratori del Centrodestra aderenti al progetto: “si apre una nuova fase del Centrodestra nella Provincia di Cremona con la presentazione di un nuovo progetto che sicuramente si svilupperà e si rafforzerà in vista delle prossime amministrative. Un laboratorio aperto per tantissimi amministratori del nostro territorio che saprà interpretare al meglio le istanze degli specifici territori che compongono la nostra Provincia. Un primo obiettivo è già stato raggiunto, non disperdere l’impegno di tantissimi amministratori che continueranno a rappresentare un valore aggiunto per il buon governo delle nostre amministrazioni.”

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti