14 Commenti

Via Goito, installati cubi e
panchine smart, ma sembra
tramontata l'ipotesi murale

L’area di via Goito liberata dalle macerie del cantiere è in attesa del suo destino. Per ora vi sono stati parcheggiati i cubi colorati in plastica che erano stati l’arredo estivo di corso Garibaldi. Oltre alle panchine ‘smart’ in attesa di connessione con gli hot spot. Sembra invece naufragata l’ipotesi del murale, su cui ci sarebbe il veto della soprintendenza. I lavori di riqualificazione erano iniziati a metà settembre dalla ditta Sangalli, che aveva vinto l’appalto per la sistemazione dell’area progettata dal Comune. Lo spazio, secondo il progetto del Comune, servirà a svolgere attività, anche proposte da privati.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mario Rossi SV

    Veramente triste, complimenti!.
    Era meglio un parcheggio…

    • Gianluca

      Spazio che servirà per il riposo dei turisti dopo che avranno percorso il rivitalizzato Corso Garibaldi ed ammirato tutte le vetrine (vuote) di qualità. Era meglio davvero un prato anche finto e qualche altra attrattiva, oppure come dici un parcheggio.

      • Illuminatus

        Non vorrei essere scortese, ma Lei evidentemente non è al corrente della fila di commercianti che si è formata ad occupare i negozi vuoti di c.so Garibaldi grazie ai nuovi mattoni. Del nuovo pavimento di pregio c’è perfino un articolo sull’Economist, e non si esclude una visita di Sua Maestà Elisabetta II in persona.

        • Gianluca

          Adesso mi spiego la coda che stamane c’era in Camera Di Commercio per registrare le nuove attività commerciali.

    • Blizzard

      Anche un Autogrill con relativo benzinaio e autolavaggio.
      Speriamo nella prossima Amministrazione

      • Mario Rossi SV

        Contento tu di questo squallore, tra l’altro mi sembra abbiano riciclato i tappeti e le panchine chiamate “smart” dai vecchi giovedì d’estate che, intendiamoci, nel riciclare non c’è nulla di male, ma fa proprio il paio con l’attuale amministrazione…tristissima e decadente.

  • Punti di Vista

    Quadretto di natura urbana morta…
    Non sarebbe stato meglio attrezzarla con qualche gioco per bambini o inserire qualche attrezzatura sportiva (mini campetto da calcio o da basket)? Sarebbe stata certamente più attrattiva e utilizzata… mah… si investono centinaia di migliaia di euro per pietrificare il Corso e ci si dimentica di chi lo dovrebbe animare… cioè giovani e famiglie…

    • Gianluca Boldrini

      pienamente d’accordo: due piante, un po’ d’erba, dei fiori. Niente, solo morte civile. Poi d’estate sarà una goduria fermarsi li a cuocere….. miopia

    • Gianluca

      Si potrebbe anche installare un mega schermo che trasmetta notizie, locali e nazionali, pubblicità locale, date di eventi, scene di documentari, sulla falsariga di ciò che possiamo vedere nelle stazioni della metropolitana. Ovviamente con orari fissi, dalle….alle…

  • Romolo

    Ma un parcheggio? Ovvero quello che spesso si indica come il principale ammanco per il commercio in centro? Minima spesa, massima resa dello spazio. E’ una proposta troppo pragmatica? Non pare che vi siano comunque velleità estetiche…

    • Mik

      Era l’unica scelta intelligente che avrebbero potuto fare, ma hanno preferito restare coerenti.

  • franz kapp

    Per il murale nessun problema, mi stupisco come nessun deficiente graffitaro, categoria numerosissima e attivissima in città, abbia ancora provveduto alla bisogna; ci sarebbe pure la possibilità di recuperare quel mostro marino che decorava la palizzata precedente e che giace sconsolato, sicuramente, in qualche deposito comunale. Per la “piazza” prevedo un programma di animazione che sarà tanto più apprezzato dai bovini locali, altra categoria non meno numerosa della precedente, quanto più sarà alto il livello di decibel.

  • Mik

    Qualcuno ha detto che sembra una “piazza delle esecuzioni”

  • Illuminatus

    Panchine “smart”? Cioè intelligenti? Quanto quelli che le hanno definite tali?