Ultim'ora
9 Commenti

Maschio Gaspardo verso
ex Vivibike Pozzaglio
Compensazioni in centro

Per  il trasloco delle officine Maschio-Gaspardo dalla tangenziale dando un nuovo destino alle aree, ci siamo. La scorsa settimana l’azienda ha siglato il contratto di acquisto dell’ex stabilimento ViviBike di Pozzaglio con il curatore fallimentare dell’ex industria di biciclette. La Maschio-Gaspardo sta studiando tempi tecnici e fattibilità del trasloco ma i tempi adesso sono abbastanza ridotti. Dal sindacato c’è già stato un primo via libera, dopo che l’azienda ha dato ampie garanzie per il mantenimento dell’occupazione (un centinaio di addetti) e un trasferimento comunque a pochi chilometri dalla sede attuale. Anche il Comune di Cremona sembra favorevole al trasferimento.

Da tempo è avviato sull’operazione un tavolo tecnico Comune-azienda in quanto l’area, una volta liberata dalla struttura produttiva, avrà un destino commerciale e artigianale. Da tempo è noto l’interesse di Obi per l’area in fregio alla tangenziale ma il colosso del giardino e del fai da te, potrebbe essere affiancato da altre realtà commerciali. Al tavolo tecnico si è già discusso delle “compensazioni” che il Comune chiederà  per l’operazione. Dapprima si era richiesto un intervento economico a sostegno della modifica della viabilità sulla tangenziale e sulla rotonda della Paullese ormai al collasso dopo gli ultimi interventi commerciali e comunque in futuro ancora più sotto pressione con il centro commerciale Lidl nell’area Armaguerra e Obi e C. nella Maschio Gaspardo. Nell’ultimo incontro, però, le richieste del Comune si starebbero orientando su una compensazione in centro storico, magari sulla sistemazione definitiva di piazza Roma.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti