Cronaca
Commenta2

Protesta esercenti, sostegno di Manfredini e Carletti: 'Regione differenzi misure per territori'

La protesta nel pomeriggio di fronte alla Prefettura foto Sessa

Solidarietà da parte degli amministratori comunali agli esercenti  cremonesi alle prese con le nuove restrizioni in vigore da oggi. “Come Assessori alle attività produttive – dichiara l’assessore al Commercio Barbara Manfredini – ci siamo attivati a livello nazionale insieme ad ANCI predisponendo una lettera, che sarà inviata al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al Ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, al Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli e al Ministro del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo, per sollecitare un immediato sostegno alle imprese fortemente penalizzate per la riduzione di orario prevedendo tutte le azioni possibili, quali, ad esempio, la cassa integrazione guadagni ed interventi fiscali”.

“Come Presidente del Consiglio Comunale di Cremona – afferma Paolo Carletti –  esprimo la mia piena solidarietà a tutti gli esercenti che si vedranno costretti a chiusure anticipate. Di concerto con l’Amministrazione i titolari di esercizi pubblici cremonesi avevano fatto ogni sforzo per garantire la sicurezza dei clienti e dei lavoratori. Oggi ho presieduto il Consiglio Comunale e non sono potuto essere fisicamente al loro fianco ma è come se ci fossi stato. Attendiamo ora che Regione Lombardia, con un’ordinanza ad hoc, visto che lo può fare, vada ad individuare quei territori dove attuare limiti orari e quei territori invece che possono proseguire la loro attività in sicurezza. Servono coraggio ed equilibrio per fronteggiare il virus e preservare il tessuto economico della nostra comunità”.

© Riproduzione riservata
Commenti