Cronaca
Commenta

Degli Angeli: "Fusione A2A-Lgh scelta
scellerata, chi l'ha fatta deve dimettersi"

Il giudizio politico del consigliere regionale del M5S Marco Degli Angeli sulla fusione LGH/A2A è pesantissimo: “La sentenza del Consiglio di Stato che sancisce l’illegittimità dell’operazione posta

in essere da A2A e AEB, la quale arriva dopo quella dell’Anac sull’analoga operazione A2A/LGH nel nostro territorio, è la conferma che il M5S aveva ragione e costituisce il coronamento di anni  di lotte contro le aziende pubbliche che vengono gestite dai partiti come un bene proprio”. Aggiunge il consigliere: “Vorrei inoltre ricordare che, a partire dal 2016 ad oggi, la totalità degli esposti che hanno riguardato tutte le sentenze (Anac, antitrust, Tar e Cds) vittoriose su queste operazioni, sono stati presentati e sostenuti economicamente da esponenti del M5s, ossia dai consiglieri regionali e dai parlamentari. Avevamo ragione – sottolinea il consigliere pentastellato – e alla luce di tutto ciò temiamo che sia elevato il rischio di danno erariale e di risarcimento del danno, che ora dovrà essere valutato dalla Corte dei Conti. Di conseguenza, tutti coloro che hanno preso questa scellerata decisione dovranno procedere alle dimissioni”.

Conclude Degli Angeli: “Risulta infatti doveroso sottolineare la gravità di quanto posto in essere da un gruppo quotato come A2A – che non ha compreso la violazione della normativa – e il comportamento dei dirigenti comunali e amministratori, i quali hanno avvallato questa illegittima operazione, stroncata da Anac prima e Consiglio di Stato poi. Non capisco come si possa rimanere impassibili. I Sindaci dovranno ora fare chiarezza”.

© Riproduzione riservata
Commenti