Politica
Commenta

Al voto per il Consiglio provinciale
Tre liste in tutto, due di centrodestra

Sabato 18 dicembre si voterà per l’elezione del nuovo Consiglio Provinciale (decaduto ad aprile e prorogato a causa emergenza Covid). E’ iniziata la raccolta firme da parte di partiti e movimenti, in modo da presentare le liste in tempo utile, tra domenica 27 e lunedi 28 novembre. Come anticipato, ci sarà una lista unica per il centrosinistra e una di centrodestra nata sotto l’egida dei partiti e poi una terza lista civica che vuole dare voce a tutti quegli amministratori che non si riconoscono nei partiti politici.

La lista “Democratici e civici per la Provincia di Cremona”, presenterà una compagine a maglie larghe che va a intercettare anche moltissime formazioni civiche che schiacciano l’occhio al centrosinistra; l’altra lista denominata “Centrodestra per Cremona” unisce Lega, Fratelli d’Italia, l’area ufficiale di Forza Italia con alcune figure storiche come quella di Gianni Rossoni ma anche tante new entry e l’Udc. Anche in questo caso ci saranno delle civiche orientate al centrodestra. Infine la lista civica, che è ancora in via di definizione, ma che sicuramente sarà presentata entro domenica. Nei giorni scorsi si parlava anche di una quarta lista che raggruppava l’anima ecologista-ambientalista insieme ai grillini e a all’estrema sinistra, che però non ha raggiunto il numero necessario di firme.

Le prossime scadenze, oltre a quella del 28- 29 novembre, riguardano, dal 29 a 3 dicembre, l’esame delle candidature da parte dell’ufficio elettorale provinciale; se saranno regolari, dovranno essere pubblicate entro il 10 dicembre sul sito della Provincia. E’ già in corso e continuerà fino al 17 dicembre la verifica del corpo elettorale, costituito da sindaci e consiglieri in carica: in caso qualcuno risulti dimissionario non potrà far parte dell’elettorato, nè attivo né passivo. s.g – g.b

© Riproduzione riservata
Commenti