Commenta

AIPO, possibile superamento
della soglia 2 di criticità
nelle prossime 36 ore

L’incremento dei livelli del Po verificatosi nelle scorse ore nel settore occidentale provocherà un nuovo innalzamento dei valori nel tratto medio (emiliano-lombardo) e terminale dell’asta fluviale, col superamento della soglia 1 (criticità ordinaria) nelle prossime 24 ore e un possibile superamento della soglia 2 (criticità moderata) nelle prossime 36 ore nel tratto a valle di Cremona. E’ quanto comunica l’AIPO attraverso una nota. L’attenzione sui fiumi rimane perciò alta, anche in considerazione delle previsioni meteo che non sembrano dare tregua per tutto il fine settimana alle porte.

Nei rami deltizi, fa sapere l’agenzia, i livelli si stanno attestando già in queste ore sopra la soglia 2 (criticità moderata) a causa dell’alta marea che ostacola il deflusso verso il mare Adriatico. Questo livello rimarrà costante anche nei giorni successivi. A dare un po’ di respiro c’è la situazione a monte: nel tratto piemontese del Po, infatti, la situazione rimarrà di criticità assente nelle prossime 36 ore, ma già dalla giornata di domenica è previsto un nuovo innalzamento dei livelli.

Il personale AIPO, in ogni caso, rimane attivo nell’azione di monitoraggio e verifica delle opere idrauliche, in collaborazione e coordinamento con tutti gli Enti facenti parte del sistema di protezione civile. L’agenzia, tuttavia, raccomanda la massima prudenza in prossimità delle aree prospicienti il fiume e delle golene.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti