Ultim'ora
Commenta

Fiera di San Pietro,
avviato l'iter per
l'edizione 2021

E’ cominciato ufficialmente l’iter di avvicinamento alla Fiera di San Pietro 2021. Il Comune ha infatti pubblicato il bando per l’assegnazione in concessione annuale delle aree destinate all’installazione delle attrazioni del tradizionale Luna Park di San Pietro e dei complementari padiglioni alimentari.

Un passaggio formale, naturalmente, ma anche un segno di speranza, dopo che, forzatamente, si è dovuto rinunciare all’edizione 2020. La decisione era stata presa perché “non sussistevano le necessarie condizioni sanitarie e di sicurezza per il suo svolgimento”. Unito a ciò, anche la rinuncia di tutti gli attrazionisti, con l’Amministrazione che aveva ammesso di aver “cercato di coniugare gli eventi con le norme anti-Covid, ma i costi, la logistica e l’organizzazione sono alla fine risultati talmente complessi che è risultato impossibile, sia per la parte pubblica, sia per i privati, sostenere le iniziative”.

Ora, però, si prova a riprendere il filo bruscamente interrotto lo scorso giugno. Il Comune ha fissato fino ad un massimo di 66 le aree assegnabili per l’installazione di attrazioni (di ogni dimensione, con il numero esatto che sarà definito successivamente) e fino a 11 aree per i padiglioni alimnetari. Tutte le aree verranno “assegnate mediante procedura di evidenza pubblica”.

Le domande andranno presentate entro il 1 febbraio alle 24.00 Tra i vari criteri di selezione, premiante sarà anche l’anzianità di frequenza al Parco per le attrazioni, anche se quelle indicate dal richiedente come “novità” saranno inserite in una speciale graduatoria. In questo caso si terrà conto “del carattere innovativo dell’attrazione e della sua spettacolarità, ovvero della capacità di richiamo del pubblico”. Ancora da fissare le date, anche se la finestra temporale indicata dal bando è il mese di giugno (1-29 giugno, nda).

Mauro Taino

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti