5 Commenti

Rete Sprar, prorogati
i termini per nuovi progetti
A Cremona per ora 80 posti

Foto di repertorio

C’è ancora tempo fino al 7 novembre per enti locali  in collaborazione con privati per presentare nuovi progetti Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati di cui il Ministero dell’Interno ha deciso l’ampliamento, per dare attuazione al Piano nazionale di accoglienza diffusa. Attualmente nel data base del servizio centrale  Sprar esistono soltanto due progetti per il territorio cremonese, entrambi portati avanti dal comune capoluogo, elaborati insieme a cooperative del settore: Servizi per l’accoglienza (ossia la Caritas), coop. Nazareth, coop. Sentiero. Complessivamente 80 posti, di cui 33 destinati ai minori non accompagnati e 47 posti ordinari. Ora la novità della possibilità di ampliamento, determinata scrive la Prefettura, dall’“interesse strategico all’ampliamento della rete Sprar”. Lo scorso aprile il Comune di Cremona aveva prorogato per il 2017 il progetto, proseguendo le convenzioni scadute a dicembre 2016, per “la necessità di non interrompere il servizio Sprar  attualmente in essere per l’annualità 2017” e agendo “nelle more del nuovo piano Sprar 2017-2019”.  L’amministrazione comunale non è intenzionata ad estendere la prossima disponibilità. Potrebbe invece inserirsi il Comune di Piadena.

Intanto è quasi giunta al termine un’altra scadenza legata ai servizi per l’immigrazione, l’avviso per manifestazione di interesse per svolgere il servizio di trasporto dei migranti richiedenti protezione internazionale dall’areoporto di Bresso alle diverse strutture di accoglienza nei comuni della provincia di Cremona. Stringenti le condizioni: 6 ore di preavviso per l’organizzazione del servizio;  trasporti anche notturni e nei fine settimana; numero persone da trasportare fino a 30. Le ditte interessate hanno tempo fino alle 13 del 31 ottobre per far pervenire formale richiesta di invito alla Prefettura.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Mirko

    Perché ancora 80 posti? Visto che cremona è già fuori portata è ben oltre a termini di legge?

  • Sorcio Verde

    Gli unici progetti che devono essere portati avanti sono quelli per il rimpatrio di tutti quei soggetti che non hanno alcun diritto e non sono rifugiati cioè l’85% di quelli che arrivano.

    • Mirko

      Concordo e condivido

  • Lidans

    “interesse strategico all’ampliamento della rete Sprar” (cit.Prefettura)
    INTERESSE STRATEGICO per chi ??
    Esigo spiegazioni dalla Prefettura!

  • luciano1956

    Sono solo clandestini da mantenere a sbaffo.