Ultim'ora
Commenta

Caso Sabrina, ricerche
sospese. Focus sulle
relazioni, sentita una donna

Sono state sospese ieri sera, giovedì 20 agosto, poco dopo le 20.00 le ricerche di Sabrina Beccalli, la 39enne scomparsa il giorno di Ferragosto, con il campo base della Vergonzana che è stato smantellato. Una prassi in questi casi, con le perlustrazioni che riprenderanno unicamente nel caso in cui emergano nuovi elementi rilevanti. Nelle ultime ore, accertato che il paio di scarpe rinvenute lungo il canale Vacchelli a Salvirola non fossero di Sabrina, l’attenzione si è spostata anche su un badile, ritrovato nell’area delle ricerche e, a quanto appare da una prima analisi, sembrerebbe utilizzato una sola volta.

In mattinata i Ris di Parma hanno ispezionato l’appartamento di Pasini a Crema e si sono poi spostati a Vergonzana.

C’è quindi attesa per l’udienza di convalida del fermo davanti al Gip di Alessandro Pasini, fissata per oggi pomeriggio alle 15.00, anche se il 45enne cremasco durante il primo interrogatorio si era avvalso della facoltà di non rispondere. Nella mattinata di oggi, l’uomo ha visto il proprio legale Paolo Sperolini in vista dell’udienza davanti al giudice Giulia Masci. Gli inquirenti si stanno anche concentrando sulla ricostruzione delle relazioni sia di Sabrina che di Pasini, a partire dal legame che li univa.

Tra le piste seguite, ci sarebbe quella legata alla droga. In ogni caso, per provare a delineare meglio il quadro, gli inquirenti hanno anche ascoltato per alcune ore una donna che avrebbe avuto una relazione sentimentale con lo stesso Pasini. La donna, anch’essa cremasca, non sembrerebbe avere nulla a che fare con il giallo legato alla sparizione di Sabrina.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti